Aprire una subagenzia assicurativa è solitamente il primo passo per chi vuole lavorare nel settore assicurativo e diventare in futuro agente. Il requisito essenziale è ovviamente quello di essere un subagente assicurativo, regolarmente iscritto alla sezione E del RUI, il Registro Unico degli Intermediari.

aprire una subagenzia assicurativaSe non siete ancora abilitati, dovrete seguire obbligatoriamente un corso di formazione per subagenti e collaboratori della durata di 60 ore presso enti accreditati o direttamente presso le agenzie. Dopo il superamento del test finale, otterrete un attestato da consegnare all’agente presso il quale volete iniziare a lavorare, il quale verificati i criteri di onorabilità e professionalità, richiederà la vostra iscrizione al RUI, tramite apposito modulo. Per perfezionare l’iscrizione, ricordatevi di provvedere al versamento della tassa di concessione governativa pari a 168 euro come da normativa; entro un termine di 45 giorni l’IVASS provvederà al vostro inserimento effettivo nel registro, nell’apposita sezione (E).

Ma di cosa si occupa effettivamente un subagente assicurativo?

Egli opera a stretto contatto e alle dirette dipendenze dell’agente assicurativo: gestisce il portafoglio delle agenzie, dei clienti, promuove i contratti per conto dell’agenzia e si adopera al fine di incassare le polizze. Il subagente percepisce come remunerazione una percentuale sui prodotti assicurativi venduti. L’unico limite di tale figura professionale è che non ha potere di firma sulle polizze, compito relegato al solo agente assicurativo.

Per aprire la propria subagenzia assicurativa sono necessari alcuni adempimenti fiscali:

  • Apertura di Partita IVA e Conto Fiscale tramite l’Agenzia delle Entrate
  • Iscrizione all’INPS in gestione separata
  • Lettera di conferimento incarico
  • Iscrizione al registro delle imprese presso la Camera di Commercio competente (va allegato copia del mandato)

Nella fase iniziale del proprio percorso lavorativo è consigliabile approfondire le conoscenze del settore assicurativo, migliorare le tecniche di vendita e gestione dei rapporti con i clienti e acquistare un portafoglio sempre più ampio, lavorando come collaboratore presso un’agenzia prima di pensare di aprire una propria struttura: i costi da sostenere non sono trascurabili e l’assenza di contatti può complicare il percorso. Certamente è consigliabile iscriversi ad un’Associazione di Categoria, che renderà più facile il contatto con eventuali clienti e permetterà di rimanere costantemente aggiornati sulle novità del mondo assicurativo.

Inoltre non dimenticarti che l’attività del subagente assicurativo è molto dinamica: è spesso in movimento, fuori dall’ufficio per recarsi agli appuntamenti con i clienti. Per questo è necessario munirsi di strumenti tecnologici avanzati che facilitino il proprio lavoro: QuickAgent ha progettato e realizzato un modulo appositamente per tutti i subagenti assicurativi!

Ti permette di gestire i tuoi appuntamenti con un click anche da mobile come smartphone e tablet. Inoltre, utilizzando la tecnologia OfflineWorking, le tue interviste o trattative con i clienti saranno registrate sul dispositivo anche quando non c’è copertura di rete mobile. Ci penserà il software ad aggiornare le informazioni non appena rientrato in ufficio.

Che aspetti? Registrati qui per provare gratuitamente il modulo dedicato ai subagenti!

linkedin
google
mail